lunedì 18 giugno 2018

Confettura di More di Gelso nere e Lime con estrattore


Oggi c’è stato bel tempo e con un paio di amiche sono andata a raccogliere le more di gelso. Ogni occasione è buona per stare all’aria aperta, ed abbiamo portato con noi anche i bambini. Loro si divertono molto a fare questo genere di cose ma si stancano presto, quindi mentre i grandi raccoglievano, i bambini giocavano nei prati e mangiavano questi frutti deliziosi, macchiandosi le labbra e le guance. Tornati a casa abbiamo preparato la confettura utilizzando l'estrattore che riduce di molto il lavoro e ci semplifica la vita. Non occorre infatti tagliare il picciolo di ogni singola mora, basta inserire nella macchina il filtro a fori grossi e raccogliere il succo denso di frutta!

INGREDIENTI:

800 gr di more di gelso nere già passate all'estrattore
1 lime
400 gr di zucchero
1 busta di pectina 2:1

PREPARAZIONE:

Dopo aver passato le more nell'estrattore pesare il succo e metterlo in una pentola. Aggiungere il
succo del lime, lo zucchero e la pectina. Mescolare e portare ad ebollizione per circa 5 minuti. Invasate la confettura in barattoli precedentemente sterilizzati, chiudere bene i tappi e capovolgere i vasetti. Una volta raffreddati completamente riporre in dispensa al buio, una volta aperti conservare in frigo.

COME STERILIZZARE I VASETTI:


Mettete i vasetti di vetro e i tappi in forno a 120 gradi per almeno 10 minuti. Spegnete il forno e lasciateli dentro altri 10 minuti. Tirateli fuori, riempiteli con la confettura, chiudete bene i tappi e capovolgeteli.

Oppure:

Mettete i vasetti di vetro e i tappi in una pentola con acqua bollente per 10 minuti. Toglieteli con delle pinze e metteteli a scolare su un canovaccio pulito. Quando saranno asciutti riempiteli con la confettura, chiudete bene i tappi e capovolgeteli.

venerdì 15 giugno 2018

Insalata di Farro con Tonno, Cannellini e boccioli di Tarassaco










Quello che mi piace maggiormente cucinare nella stagione estiva sono i primi. Primi piatti freddi, veloci e che si possono preparare in anticipo, quindi via libera a insalate di riso, pasta, cous cous o, come in questo caso, di farro. Per questa ricetta ho usato una mia autoproduzione, i boccioli di tarassaco (ricetta qui), se non li avete sostituiteli con i capperi.

INGREDIENTI per 4 persone:

240 gr di farro
230 gr di fagioli cannellini
160 gr di tonno in scatola
10 pomodorini
20 boccioli di tarassaco sotto sale
Olio evo
Sale
Pepe

PREPARAZIONE:

Cuocere il farro in acqua salata seguendo le istruzioni sulla confezione e fare raffreddare. Sgocciolare il tonno e i fagioli e metterli in una ciotola con i pomodorini tagliati in 4 e il farro. Sciacquare sotto l'acqua i boccioli di tarassaco ed unirli al resto degli ingredienti, regolare di sale e pepe ed aggiungere un filo d'olio. Mescolare bene e riporre in frigo. Prima di servire lasciare l'insalata di farro a temperatura ambiente per 15 minuti.

Con questa ricetta partecipo (ovviamente fuori concorso) al Meat Free Contest
Questa tappa è ospitata da Zibaldone culinario, il blog di Elena che ha scelto come tema

RICETTE DA PIC NIC

giovedì 14 giugno 2018

Succo di Pesca e More di Gelso nere

Ecco il succo che ho fatto col primo raccolto di more di gelso della stagione. Era da un anno che aspettavo questo momento, le guardavo ancora acerbe e pregustavo la loro bontà... Dopo tanta pioggia purtroppo non erano saporitissime ma ora sono fantastiche! Le prime a maturare sono state proprio quelle nere e ne ho fatto questo succo di pesca e more di gelso.

INGREDIENTI:

2 pesche noci
300 gr di more di gelso nere

PREPARAZIONE:

Lavare le pesche e tagliarle a pezzi. Sciacquare le more e lasciarle sgocciolare. Montare sull’estrattore il filtro a maglia fine, accendere la macchina ed inserire la frutta.
Il succo si può conservare in frigo per 24 ore.


Nel raccolto c'erano delle intruse!

venerdì 8 giugno 2018

Filone di pane ai Fiori di Sambuco


Siamo a giugno ed i fiori di sambuco sono quasi del tutto sfioriti, le bacche hanno preso il loro posto e si stanno ingrossando, tra qualche mese diventeranno scure e abbastanza mature da essere raccolte. Nel frattempo io ho essiccato al sole dei fiorellini e li ho usati in questo pane, ideale per la colazione o la merenda, con un po' di marmellata o di crema di nocciole. E' un filone veloce, per chi è sempre di corsa ma non vuole rinunciare al pane fatto in casa, per chi non ha tempo di dare le classiche pieghe o per chi non ha voglia di sporcare troppo la cucina: impasto, lievitazione, forma e cottura... fine. Semplice ma con un gusto e un profumo straordinario.
Vi lascio la ricetta del filone di pane ai fiori di sambuco, spero che vi piaccia.

INGREDIENTI:

300 gr di acqua a temperatura ambiente
500 gr di farina tipo 0
1 bustina di lievito di birra secco
8 gr di sale fino
1 cucchiaino di zucchero
4 cucchiai di fiori di sambuco essiccati

PREPARAZIONE:

Mettere nell'impastatrice l'acqua, la farina, il lievito e lo zucchero. Iniziare ad impastare per un paio di minuti, aggiungere il sale e i fiori di sambuco. Dopo altri 8 minuti spegnere la macchina, dare all'impasto una forma tonda e riporlo in una ciotola, coperta con un panno umido, a lievitare per circa 2 ore, dovrà raddoppiare di volume. Spolverizzare il piano di lavoro con un po' di farina e rovesciarvi la pasta di pane, dandogli la forma di un filone. Coprire di nuovo con il panno e lasciare lievitare per altri 30 minuti, nel frattempo accendere il forno statico a 220 gradi e metterci dentro un pentolino con dell'acqua (servirà a non fare seccare subito la crosta del pane). Infornare il pane nel ripiano centrale del forno e cuocerlo per 20 minuti, poi abbassare la temperatura a 180, togliere il pentolino con l'acqua e proseguire la cottura per altri 30 minuti circa.

Fiori di sambuco essiccati al sole:

sabato 2 giugno 2018

Torta di Noci allo Sciroppo di fiori di Sambuco


Qualche settimana fa ho preparato lo sciroppo di fiori di sambuco, è buonissimo per aromatizzare una granita o bagnare un pandispagna e l'ho usato anche in questa torta. Se non conoscete il sambuco leggete questo post su come distinguerlo dalla altre piante. I suoi fiori hanno un profumo e un gusto meraviglioso!
Per realizzare questa torta non usate uno stampo a cerniera o col fondo rimovibile perchè la torta deve essere ben imbevuta e lo sciroppo potrebbe gocciolare fuori dallo stampo.
Vi lascio la ricetta della torta di noci allo sciroppo di fiori di sambuco, spero che vi piaccia.

INGREDIENTI:

210 gr di farina
40 gr di maizena
80 gr di zucchero
125 gr di yogurt
150 ml di latte intero
1 uovo
80 ml di olio di semi
10 noci
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale

Per la finitura:

50 ml si sciroppo di fiori di sambuco

PREPARAZIONE:

In una ciotola sbattere l'uovo con lo zucchero, unire l'olio, il latte e lo yogurt e mescolare. Aggiungere la maizena, la farina, il lievito, il sale e amalgamare bene fino ad ottenere un composto liscio. Sgusciare le noci, romperle con le mani in maniera grossolana ed aggiungerle all'impasto, dando un'ultima rimestata. Oliare e infarinare una tortiera e versarvi il composto. Cuocere in forno statico a 180 gradi per circa 40 minuti. Una volta cotta, lasciando la torta nello stampo, fare tanti buchini con uno stuzzicadenti. Versare sulla torta ancora tiepida lo sciroppo di fiori di sambuco e farla raffreddare completamente prima di estrarre la torta dalla teglia e servire.