venerdì 24 novembre 2017

Sfogliette ai Cachi

Eccomi con la mia  seconda ricetta per la rubrica Al km 0, uno spazio virtuale creato da Simona, Carla e Consuelo, che tratta di ricette realizzate con prodotti di stagione, appunto a km 0 e del territorio. Il tema di questa uscita è "a tutto forno" ed io ho preparato queste sfogliette ai cachi. Un dolce semplice che ho realizzato con la mia pasta sfoglia ma, se preferite, potete usarne una già pronta. Devo però avvisarvi che tra le due preparazioni non c'e paragone... almeno una volta provate a fare la sfoglia in casa e non ve ne pentirete!
Vi lascio la ricetta, spero che vi piaccia.

INGREDIENTI:

Pasta sfoglia fatta in casa
1 mela
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di semi di chia
1 uovo
Composta di cachi

Per la composta di cachi:

2 cachi
1/2 mela
3 cucchiai di zucchero

PREPARAZIONE:

Preparate per prima cosa la composta di cachi.
Sbucciate la mela, tagliatela a pezzettini e togliete la pellicina ai cachi. Metteteli in una pentola con lo zucchero e cuocete per una decina di minuti, passate con il frullatore a immersione e fate raffreddare la composta.
Stendete la pasta sfoglia dello spessore di 1 o 2 millimetri.
Con una rotella tagliate la pasta in rettangoli di circa 10 x 8 cm. Spennellate metà delle basi con l'uovo sbattuto ed appoggiateci sopra gli altri rettangoli, schiacciandoli leggermente per farli aderire.

Mettete un cucchiaio di composta di cachi nella parte centrale della sfoglia e spennellate i bordi con altro uovo sbattuto, spolverizzate con zucchero, semi di chia ed aggiungete 3 fettine di mela. Fate riposare le sfogliette per 15 minuti in frigorifero, dopodiché infornatele in forno già caldo a 185 gradi per 25-30 minuti, in modalità statica.



Con questa ricetta partecipo alla rubrica:

Queste sono le nostre proposte che hanno come tema "a tutto forno":






mercoledì 22 novembre 2017

Succo di Mele, Cachi e Carote

Nei miei succhi le carote non mancano quasi mai, sono ricche di vitamina C, vitamine del gruppo B, vitamina A, e di sali minerali. Il succo mescolato a quello di altra frutta è buonissimo. Oggi lo abbiamo bevuto cosi, con mele e cachi. 

INGREDIENTI per 2 persone:

1 mela
2 cachi
2 carote

PREPARAZIONE:

Lavate gli ingredienti, raschiate le carote e fatele e pezzetti, insieme alla mela. Tagliate in 4 i cachi ed inserite nell'estrattore la frutta, alternando i vari tipi. Mescolate il succo e, se non lo bevete subito, conservatelo in frigo in una bottiglia di vetro con il tappo, per un massimo di 24 ore.

venerdì 10 novembre 2017

Spatzle alla barbabietola con Emmentaler e Speck


Gli spazle sono un primo piatto ricco, da condire con tanto burro fuso e pancetta e solitamente si fanno verdi, aggiungendo spinaci all'impasto. Io invece ho pensato di alleggerirli un po' e farli con un prodotto del mio territorio che ho comprato a km 0: la barbabietola rossa. E' un alimento ricco di sostanze benefiche per l'organismo come sali minerali, vitamine del gruppo B e C, fibre e antiossidanti. A casa nostra sono quasi sempre presenti e ne consumiamo molte, sia crude che cotte.
Questo mese partecipo come ospite alla rubrica Al km 0. E' uno spazio virtuale creato da Simona, Carla e Consuelo, che tratta di ricette realizzate con prodotti di stagione, appunto a km 0 e del territorio, e con un occhio di riguardo anche alla salute. A Novembre ci saranno due uscite, per quanto riguarda questa, che è la prima, il tema è "i piatti antifreddo" ed io ho preparato questi spatzle per il pranzo. Per la seconda uscita non vi anticipo niente, seguitemi per scoprirlo!
Vi lascio la ricetta degli Spatzle alla barbabietola con emmentaler e speck, spero che vi piacciano.

INGREDIENTI per 4 persone:

Per gli spatzle:

200 gr di barbabietola già cotta
200 gr di farina tipo 1
2 uova
90 gr di acqua
Sale

Per il condimento:

100 gr di Emmental
100 gr di speck affettato
1 noce di burro
1 filo d'olio evo

PREPARAZIONE:

Mettete in un mixer la barbabietola, l'acqua, le uova e frullate. Aggiungete la farina, il pizzico di sale e frullate nuovamente. Portate a bollore in una pentola dell'acqua salata e nel frattempo preparate il condimento.
Tagliate lo speck a listarelle e mettetelo a rosolare in una padella con il burro, l'olio e spegnete il fuoco.
Quando l'acqua bolle appoggiate sulla pentola l'attrezzo per fare gli spatzle e riempitelo con un po' di composto. Muovete il contenitore avanti e indietro per fare cadere nell'acqua gli gnocchetti, e continuate fino a terminare il composto. Quando gli spatzle salgono in superficie sono cotti, quindi scolateli con una schiumaiola e trasferiteli nella padella col condimento, aggiungete l'emmentaler tagliato a dadini e spegnete il fuoco. Saltate gli spatzle per amalgamare gli ingredienti e sciogliere il formaggio. Servite subito.

Queste sono le nostre proposte che hanno come tema i piatti antifreddo:

Pranzo da me: Spatzle alla barbabietola con Emmentaler e Speck
Merenda da Carla: Torta di pane al cioccolato





giovedì 2 novembre 2017

Meat Free Contest Settembre-Ottobre. La ricetta vincente è...


Siamo a Novembre, è già passato un anno da quando ho ideato il Meat Free Contest ed è giunto il momento di decretare la ricetta vincitrice... il tempo vola!
Per quanto riguarda la tappa appena conclusa è stata ospitata da I biscotti della zia. Il tema scelto da lei, i cereali fantasia, mi è piaciuto molto, le ricette erano interessanti e mi hanno dato belle idee, spero che anche a voi sia piaciuto. Se non conoscete questo contest vi invito a leggere il regolamento e a partecipare.


Le ricette finaliste della tappa appena conclusa, scelte da Consuelo, sono state:

Tortino di riso venere con tartare di salmone e mango di Sfizi e capricci...by Lauretta


Biscotti ripieni di fichi di Senza è buono


Come sempre è stata dura decretare il vincitore...

Tra le 3 quella che ho scelto è :
la Torta di mele vegan cotta in padella di Sandra, del blog Dolce Forno.

Mi piace questa torta perchè è semplice ma particolare nella cottura. Proverò di sicuro a replicarla, tra l'altro mi è venuta voglia di mangiarla appena ho visto la foto, che posso farci, sono una golosa...

Sarà quindi il suo blog ad ospitare la nuova tappa del contest. E allora sbizzarritevi con le ricette perché è già tempo di testare nuovi piatti in vista del Natale!

Ci vediamo quindi da Sandra nei prossimi giorni per scoprire le variazioni sul tema o restrizioni che vorrà applicare. A presto, non mancate!

venerdì 27 ottobre 2017

I miei Bourekas per il club del 27

Questi sono gli stuzzichini che mi piacciono, semplici ma buoni, talmente buoni che sono entrati nella top ten dei miei antipasti per il pranzo di Natale. Per questo Club del 27 ho replicato la ricetta di Elisa, che faceva parte del Tema MTC sulle sfoglie. Se volete fare un giro intorno al mondo per conoscere ricette dolci e salate con vari tipi di pasta sfoglia date un'occhiata a: Sfogliamo l'atlante, trovate tutte le ricette partecipanti al Club del 27 di questo mese.
Per realizzare questi Bourekas ho usato la pasta sfoglia fatta in casa ma se preferite, per comodità, potete acquistarla già fatta. Il ripieno di Elisa prevedeva ricotta e feta che ho sostituito con formaggio spalmabile e brie per andare incontro ai gusti di mio marito, ogni tanto gli uomini bisogna pur accontentarli!
Vi lascio la ricetta, spero che vi piaccia.

INGREDIENTI:

250 gr di pasta sfoglia

Per il ripieno:

160 gr di formaggio spalmabile
80 gr di brie
80 gr di parmigiano grattugiato
1 tuorlo

Per la finitura:

1 uovo
Semi di sesamo neri

PREPARAZIONE:

Per preparare la farcia schiacciate con una forchetta il brie ed amalgamatelo agli altri ingredienti del ripieno. Tirate la sfoglia dello spessore di 3-4 millimetri e tagliatela a quadrati di 12 centimetri di lato. Farciteli con un cucchiaio di ripieno, ripiegate i quadrati a metà formando dei triangoli e chiudete bene i bordi con i rebbi di una forchetta. Spennellateli con l'uovo sbattuto e fateci aderire i semi di sesamo. Infornate a 185 gradi, in forno ventilato, per circa 30 minuti.