mercoledì 22 aprile 2015

Tarte Robuchon, la Mia Versione ai 2 Cioccolati

Questa è la miglior torta al cioccolato che io abbia mai mangiato. È una crostata farcita con una crema "budinosa" al cioccolato che sembra una ganache. Deve il suo nome al suo creatore, lo chef Robuchon ma la versione che mi ha ispirato è quella del maestro pasticcere Maurizio Santin. È una torta con un ripieno cremoso, che si scioglie in bocca, é una delizia. Provatela e fatemi sapere che ne pensate!

INGREDIENTI:

Per la frolla:
300 gr di farina 00
150 gr di burro a temperatura ambiente
150 gr di zucchero semolato
1 uovo
1 tuorlo
1 pizzico di sale
Per il ripieno:
130 gr di cioccolato fondente
70 gr di cioccolato al latte
150 gr di panna liquida
50 gr di latte intero
1 uovo

PREPARAZIONE:

Preparare la pasta frolla con il metodo della sabbiatura:Montare sulla planetaria la foglia (o kappa). Tagliare il burro a temperatura ambiente a pezzettini e metterlo nella ciotola della planetaria con la farina. Azionare a velocità medio-bassa e quando si iniziano ad amalgamare gli ingredienti aggiungere lo zucchero. Deve avere un aspetto simile alla sabbia umida. Questo procedimento infatti si chiama SABBIATURA.
Aggiungere poi le uova una alla volta. Azionare e continuare ad impastare. 
Terminare con le mani formando una palla.
Avvolgerla con della pellicola, chi avviarla e lasciarla a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Dopo il riposo prendere la frolla e schiacciarla col matterello e stenderla utilizzando un po' di farina per non farla attaccare al piano di lavoro.
- Un trucco per stendere la pasta frolla formando un tondo è quello di girarla di un quarto di giro e stenderla, giro, stendo, giro, stendo...in questo modo eviteremo di stenderla male e con forme strane...

Per evitare che la frolla si rompa arrotolarla sul matterello e rivestire un stampo per crostata.
Passare il matterello sui bordi per togliere l'eccesso di pasta e bucherellare bene il fondo per evitare che si gonfi.

Cuocere in forno già caldo a 180 gradi per circa 20 minuti e raggiunta la cottura toglierla dal forno e farla raffreddare.

- Per evitare che i bordi della crostata si abbassino si può usare la "tecnica del controstampo". Si appoggia sulla frolla una teglia leggermente più piccola e si cuoce così per i primi 10-15 minuti, poi si toglie e la cottura prosegue normalmente.

Preparare la crema: tritare i due cioccolati e mettere sul fuoco bassissimo un pentolino con la panna e il latte. Una volta raggiunta l'ebollizione spegnere il fuoco e aggiungere il cioccolato, mescolando fino a farlo sciogliere completamente.
Unire l'uovo e, cercando di non incorporare aria, mescolare bene con una spatola per farlo amalgamare. La crema dovrà essere liscia e lucida.
Versare nel guscio di pasta frolla ormai freddo la crema al cioccolato, rimanendo un po' sotto il bordo ed infornare a 110 gradi. La torta sarà pronta quando muovendola sembrerà un budino. Nel mio caso ci sono voluti circa 25 minuti ma dipende dal forno. Tenere la torta per almeno un'ora in frigo prima di servirla.





5 commenti:

  1. Slurp! Ne vorrei una fetta adesso!! ;-)

    RispondiElimina
  2. sembra ghiottissima, io al cioccolato non dico mai no!!!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  3. Mmm il ripieno mi ispira tantissimo, la proverò!!!

    Maira

    RispondiElimina
  4. Io l'ho provata, fatta dalle sapienti mani di barbara, e garantisco: da orgasmo!!!!

    RispondiElimina