lunedì 15 maggio 2017

Tris di rolls al crudo di Salmone e Frutta

Anche se non mi sembra vero (di solito arrivo all'ultimo momento), ho già preparato la ricetta per la sfida del mese di MTChallenge, la numero 66. Ogni sfida è più bella della precedente... Stimolante, perché mi piace cercare nuovi abbinamenti di sapori, e si è trattato sempre di preparazioni per me nuove. Stavolta la sfida prevedeva di preparare 2 o 3 roll formati da una base arrotolabile, un ripieno e una base d'appoggio. Io ne ho fatti 3 diversi ma uniti da un unico filo conduttore, il salmone crudo abbinato alla frutta. Il tema della sfida è stato scelto da Giovanna, la vincitrice della scorsa edizione. Sul suo blog Gourmandia trovate un post molto bello e dettagliato sui rolls, leggetelo perché è veramente molto interessante.
Ora vi lascio la ricetta di questi antipasti, spero che vi piaccia.


  • Per il primo roll ho abbinato dei filetti di salmone con la senape e il mango:

INGREDIENTI per la base:

1/2 mango maturo

Per il ripieno:

100 gr di filetto di salmone già abbattuto
300 gr di formaggio caprino di latte vaccino
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di senape
2 rametti di aneto
1 pizzico di sale

Per i crackers:

4 cucchiai colmi di farina integrale
4 cucchiai d'acqua
1 pizzico di sale

PREPARAZIONE:

Pulite il pesce dalle lische e dalla pelle e tagliatelo a strisce belle alte. Mescolate il formaggio con il miele, la senape e un pizzico di sale. Sbucciate il mango ed affettatelo con una mandolina. Disponete le fette di mango su un tappetino da sushi rivestito di pellicola. Mettete sopra la crema di formaggio, aggiungete l'aneto tagliato a pezzettini ed infine le strisce di salmone. Arrotolate il roll, stringetelo nella pellicola trasparente e mettetelo in congelatore a rassodare. Preparate i cracker impastando insieme tutti gli ingredienti. Tirate la pasta col matterello fino ad uno spessore di un millimetro e tagliateli della stessa misura dei roll. Bucateli con la forchetta ed infornateli a 180 gradi per circa 12 minuti. Togliete dal freezer il roll e tagliatelo a fette senza togliere la pellicola. Lasciatelo un po' a temperatura ambiente. Raggiunta la temperatura di servizio voluta disponete le fette (stavolta senza pellicola) sui cracker e servite.



  • Per il secondo roll ho abbinato un carpaccio di salmone con la rucola e le more di gelso nero:



INGREDIENTI per la base:

150 gr di filetto di salmone già abbattuto

Per il ripieno:

1 patata bollita
13 more di gelso nero
Foglioline di rucola
Sale
1 pizzico di zenzero in polvere
Olio evo

Per la cialda di polenta:

Farina per polenta
Acqua
Sale

PREPARAZIONE:

Schiacciate la patata e conditela con il sale, lo zenzero e un filo d'olio. Togliete le lische e la pelle dal salmone e tagliatelo molto sottile in fette il più lunghe possibile. Disponete le fette di salmone su un tappetino da sushi rivestito di pellicola. Con le dita fate aderire la crema di patate sul salmone, aggiungete la rucola e le more di gelso. Arrotolate il roll, avvolgetelo nella pellicola e fatelo rassodare in freezer. Preparate la polenta aggiungendo la farina all'acqua bollente salata. Una volta cotta stendetela sulla carta forno molto sottile e fatela raffreddare. ritagliate dei dischi con un coppapasta ed infornateli a 180 gradi per 10 minuti, poi abbassate a 100 gradi per altri 10 minuti. Le cialde devono seccarsi e diventare molto croccanti.
Raggiunta la temperatura di servizio voluta disponete le fette (stavolta senza pellicola) sulle cialde di polenta e servite.


  • Per il terzo roll ho abbinato una tartare di salmone al lime con classico avocado:

INGREDIENTI per la base:

1 avocado maturo

Per la tartare:

100 gr  di filetto di salmone già abbattuto
1 cucchiaino di succo di lime
1 cucchiaio di salsa di soia
2 gocce di olio di sesamo
1/2 cucchiaino di zucchero

Per il ripieno:

1/2 patata bollita
2 cucchiai di spinaci già cotti e tritati col coltello
1 cucchiaino di succo di lime
1 cucchiaino di olio evo
Sale

Per i crackers:

4 cucchiai colmi di farina integrale
4 cucchiai d'acqua
1 pizzico di sale

PREPARAZIONE:

Pulite il salmone da lische e pelle e fatelo a pezzettini. Mettelo in una ciotola con tutti gli ingredienti della marinata, mescolatelo bene e fatelo riposare per almeno 30 minuti in frigorifero.  Sbucciate l'avocado, togliete il nocciolo ed affettatelo sottilmente. Disponete le fette su un tappetino da sushi rivestito di pellicola. Impastate gli spinaci con la patata e conditeli con il sale, l'olio e il succo di lime, disponete il ripieno sull'avocado ed aggiungete la tartare scolata. Arrotolate il roll, avvolgetelo nella pellicola e fatelo rassodare in freezer. Preparate i cracker impastando tutti gli ingredienti. Tirate la pasta col matterello fino ad uno spessore di un millimetro e tagliateli della stessa misura dei roll. Bucateli con la forchetta ed infornateli a 180 gradi per circa 12 minuti. Togliete dal freezer il roll e tagliatelo a fette senza togliere la pellicola. Lasciatelo un po' a temperatura ambiente. Raggiunta la temperatura di servizio voluta disponete le fette (stavolta senza pellicola) sui cracker e servite.


Decorate a piacere i roll prima di servirli.

Quasi dimenticavo... le more le abbiamo raccolte stamattina io e mio figlio dai gelsi vicino casa. Sono le prime della stagione e, come sempre, sono eccezionali!

Con questa ricetta partecipo a MTChallenge n. 66 i rolls



Vi ricordo che se volete potete partecipare al mio contest. Questa volta l'ingrediente obbligatorio è la frutta di stagione.


7 commenti:

  1. Ciao Barbara, non è facile pensare a tre variazioni con il salmone che abbiano sapori e aspetto/colore differente. Gli ingredienti abbinati non sono invadenti e questo rispetta il sapore del salmone, anche se preferisco gelso e mango all'abbinamento con l'avocado. Però non ci hai detto se vi sono piaciuti e quale ti è sembrato il più riuscito. E tuo figlio li ha provati? :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna, il mio preferito invece è stato proprio quello con l'avocado! Il condimento della tartare è fantastico! Per quanto riguarda mio figlio figurati se li mangia, è un tasto dolente, spero che crescendo cambi :-( comunque ha fatto il pieno di more, io le mettevo nel sacchetto, lui direttamente in bocca! 🙂

      Elimina
  2. Mamma mia che delizia!Non mi sono mai cimentata ma dato che amo il pesce crudo, devo assolutamente provare! Grazie dei suggerimenti!

    RispondiElimina
  3. Leggerti mi ha incoraggiato: descrivi tutto come una cosa facilissima...
    Un bel lavoro.
    P.S: Che fortuna l'albero di gelsi vicino casa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si, sono fortunatissima...i gelsi qui saranno almeno una ventina!

      Elimina
  4. Sei stata bravissima ad inserire la frutta, per non parlare del mango! Mi ha conquistata!!! La frutta raccolta direttamente dalla fonte è qualcosa di eccezionale, ti capisco perché le fragole del mio orto sono una meraviglia!

    RispondiElimina