venerdì 8 giugno 2018

Filone di pane ai Fiori di Sambuco


Siamo a giugno ed i fiori di sambuco sono quasi del tutto sfioriti, le bacche hanno preso il loro posto e si stanno ingrossando, tra qualche mese diventeranno scure e abbastanza mature da essere raccolte. Nel frattempo io ho essiccato al sole dei fiorellini e li ho usati in questo pane, ideale per la colazione o la merenda, con un po' di marmellata o di crema di nocciole. E' un filone veloce, per chi è sempre di corsa ma non vuole rinunciare al pane fatto in casa, per chi non ha tempo di dare le classiche pieghe o per chi non ha voglia di sporcare troppo la cucina: impasto, lievitazione, forma e cottura... fine. Semplice ma con un gusto e un profumo straordinario.
Vi lascio la ricetta del filone di pane ai fiori di sambuco, spero che vi piaccia.

INGREDIENTI:

300 gr di acqua a temperatura ambiente
500 gr di farina tipo 0
1 bustina di lievito di birra secco
8 gr di sale fino
1 cucchiaino di zucchero
4 cucchiai di fiori di sambuco essiccati

PREPARAZIONE:

Mettere nell'impastatrice l'acqua, la farina, il lievito e lo zucchero. Iniziare ad impastare per un paio di minuti, aggiungere il sale e i fiori di sambuco. Dopo altri 8 minuti spegnere la macchina, dare all'impasto una forma tonda e riporlo in una ciotola, coperta con un panno umido, a lievitare per circa 2 ore, dovrà raddoppiare di volume. Spolverizzare il piano di lavoro con un po' di farina e rovesciarvi la pasta di pane, dandogli la forma di un filone. Coprire di nuovo con il panno e lasciare lievitare per altri 30 minuti, nel frattempo accendere il forno statico a 220 gradi e metterci dentro un pentolino con dell'acqua (servirà a non fare seccare subito la crosta del pane). Infornare il pane nel ripiano centrale del forno e cuocerlo per 20 minuti, poi abbassare la temperatura a 180, togliere il pentolino con l'acqua e proseguire la cottura per altri 30 minuti circa.

Fiori di sambuco essiccati al sole:

2 commenti:

  1. Ma sai che non avevo mai visto una ricetta con i fiori di sambuco? Grazie per avercela donata! Un abbraccio
    Cecilia

    RispondiElimina
  2. Sarei molto curiosa di assaggiarlo!

    RispondiElimina