giovedì 5 gennaio 2017

Tartine 2.0

Nella nostra famiglia, come in molte altre al nord, non c'è la tradizione di festeggiare con la cena della vigilia di Natale. La nostra tradizione sacrosanta è il pranzo di Natale, che dal 2011 facciamo a casa nostra. Ci troviamo tutti insieme per festeggiare e puntiamo molto sugli antipasti, quest'anno ne ho preparati addirittura 10 diversi... Io lavoro in un supermercato al banco salumi e gastronomia e devo dire che nel periodo delle feste mi passano sotto gli occhi delle cose golosissime. Quello che più preferisco, di tutti i prodotti gastronomici natalizi, sono le tartine. Peccato che quelle in vendita siano solo belle a vedersi perché, una volta assaggiate, non sono niente di speciale. Ormai da diversi anni quindi le preparo in casa e sono molto più buone e gustose. Quest'anno le ho fatte così, con i gamberetti e il surimi. Spero che vi piacciano.

INGREDIENTI:

4 fette grandi di pane per tramezzini
Gamberetti
Maionese
Surimi
Olive denocciolate
Cetriolini
1 dado per gelatina

PREPARAZIONE:

Preparate la gelatina seguendo le istruzioni riportate sulla confezione e lasciatela intiepidire. Cuocete i gamberetti in acqua bollente per un paio di minuti e fateli raffreddare. Disponete le fette di pane una accanto all'altra su un vassoio e tagliatele prima a metà e poi in 5 pezzi, in modo da ottenere 10 tartine da ogni fetta di pane. Mettete la maionese in una sac a poche con la bocchetta che preferite e guarnite le tartine, aggiungete i gamberetti, i cetriolini, il surimi e le olive tagliati a fette. Quando la gelatina sarà fredda ma ancora liquida mettetela in una bottiglietta con lo spray e spruzzatela sulle tartine. Se preferite usate un pennello per gelatinarle. Riponetele in frigo per 30 minuti e ripetete il passaggio con la gelatina. Mettetele nuovamente in frigo e toglietele un'ora prima di consumarle, mangiatele a temperatura ambiente.



Con questa ricetta partecipo alla raccolta Ricette di Natale di Beatitudini in cucina

3 commenti:

  1. Che delizia, viene voglia di far festa!

    RispondiElimina
  2. confermo: anche io del nord anche a casa mia e di chi conosco si fanno tartine e si gustano a più non posso, meravigliose le tue carissima!

    RispondiElimina